New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author

Una storia banale come quelle dei film (Prima parte)

Last Update: 11/23/2012 8:27 PM
Email User Profile
Post: 8
OFFLINE
11/17/2012 10:58 PM
 
Quote

La storia di mio padre - che avrei preferito fosse una pipa -

Ci sono storie che vanno taciute altre che si possono raccontare.
Non ho la capacità di discernere fra le due.
Chiunque pretenda di riuscire a distinguere il caso dalla necessità o mente o è mio padre.
[Edited by ili@de 11/17/2012 11:08 PM]
Email User Profile
Post: 64
OFFLINE
11/19/2012 10:53 AM
 
Quote

Però! Vuoi essere la terza a concorrere per il racconto più breve?[SM=g8265] Perché per me è un racconto breve, questo, in cui davvero spalanchi una porta e fai intendere tutto. Brava! Sicura che necessiti di una seconda parte? Lo sento così compiuto... Ma l'aspetto, così poi ti dico. Buona giornata! [SM=g8231]
[Edited by rossopapavero 11/19/2012 11:03 AM]
Email User Profile
Post: 67
OFFLINE
11/19/2012 2:13 PM
 
Quote

Torno, perché ci pensavo mentre andavo dal dentista: ma è voluto quel prima parte nel titolo e una seconda parte assente? Te lo chiedo perché ho pensato alla compiutezza di quello che hai scritto e alla complessità che denuda ed evoca. E se la seconda parte fosse quello che ci viene toccato dalle tue parole, e che emerge, quel titolo sarebbe una genialata, una intuizione a mio avviso stupenda. Ma ti aspetto, se dovesse capitarti di passare su questa tua pagina. Rinnovo i complimenti. [SM=x2823269]
Email User Profile
Post: 11
OFFLINE
11/23/2012 5:54 PM
 
Quote

Re:
rossopapavero, 19/11/2012 14:13:

Torno, perché ci pensavo mentre andavo dal dentista: ma è voluto quel prima parte nel titolo e una seconda parte assente? Te lo chiedo perché ho pensato alla compiutezza di quello che hai scritto e alla complessità che denuda ed evoca. E se la seconda parte fosse quello che ci viene toccato dalle tue parole, e che emerge, quel titolo sarebbe una genialata, una intuizione a mio avviso stupenda. Ma ti aspetto, se dovesse capitarti di passare su questa tua pagina. Rinnovo i complimenti. [SM=x2823269]




Ecco perchè ho capito che questo posto avrebbe fatto per me.


Sarebbe facile passare per geni confermando la tua intuizione. Ma devo ammettere che, in effetti, è proprio così, non ci sarebbe stata seconda parte.

E' come un discorso sospeso, come le vita stessa alla quale ti prepari tenendo sempre d'occhio il domani e poi ti accorgi che il domani non esiste perchè si vive in un oggi perenne. Dunque se avessi scritto "domani pubblicherò il seguito del racconto", non avrei mentito se non l'avessi pubblicato, perchè non sarà mai domani. Tuttavia sono felice della tua lettura perchè mi dà modo di capire che non siamo soli neppure quando immaginiamo di lanciare un messaggio che pensiamo non approderà mai su nessuna riva.
E poi pensarci mentre si va dal dentista, credo sia il massimo della soddisfazione per chi scrive. Di solito in quei casi ci si sofferma su pensieri familiari, qualcosa che riempie la mente, ma ci è noto e per questo offre meno resistenza all'approccio. Si pensa alla questione sul lavoro lasciata a metà oppure a qualche episodio che ha coinvolto un membro della famiglia o anche all'assicurazione dell'auto da rinnovare, alla spesa da fare o ai prezzi che aumentano alle preoccupazioni giornaliere; insomma qualcosa di familiare, di consueto il cui approccio non sia impegnativo. Il fatto che si possa, in questi frangenti, pensare al mio racconto, lo ammetto, mi lusinga perché mi fa sentire presente in momenti che non sono solo quelli dedicati alla lettura su questo sito.
Non posso che ringraziarti di questo.

P.S. Ho visto che ti rivolgi a me utilizzando il genere femminile, è corretto informarvi che in realtà (poeticamente parlando) sono maschio e femmina allo stesso tempo, come si conviene a chi è sempre alla ricerca di una sua identità, mi farebbe piacere vi rivolgeste a me come un essere asessuato che si riproduce per partenogenesi. Avrei voluto presentarmi nella sezione opportuna, ma ho una certa repulsione per i formalismi e mi ero riproposto di farlo alla prima occasione. Et voila!


[Edited by ili@de 11/23/2012 5:57 PM]
Email User Profile
Post: 88
OFFLINE
11/23/2012 8:27 PM
 
Quote

Sono contenta, ili@de, di averti compreso! E concordo su quanto hai detto, quasi su tutto. Giusto per fare un po' di colore, io penso a ciò che ho letto o mi vengono in mente cose da scrivere proprio in quei momenti. Ormai sono conosciuta, e se esco da un negozio lasciando il resto o la spesa perché la mia mente è altrove, il negoziante mi rincorre con un sorriso.
Alla prossima, allora. Al prossimo oggi. [SM=x2823269]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag cloud   [show all]


Feed | Forum | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:52 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com